Ubi caritas et amor, Deus ibi est

Sharing is caring!

A volte sembra che l’amore deve essere una sensazione fantastica, un’esperienza unica, una passione travolgente o un estasi vitale. Ma la verità è che l’amore non è semplicemente quella sensazione sublime. È emozione, ma é anche pensiero.  È desiderio, ma anche scopo. É il cuore, ma anche la testa e le mani. È enorme e piccoli alla volta. È gioia e preoccupazione.

Signore, insegnami ad amare, senza fuochi d’artificio. Nel poco o abbondanza. Che questo “amore” possa toccare il mio lavoro, gli studi, la mia attività quotidiana. Che ami a quelli che mi stanno più vicino in un modo; i lontano da altra, anche agli sconosciuti. Insegnami a vivere sempre pensando alle persone che mi circondano, sempre con affetto, offrendo la possibilità, il rispetto, la compassione, il supporto e fratellanza. Insegnami, Signore .

A veces se repite tanto la palabra, AMOR en oraciones y poemas, en canciones y programas, en todos los idiomas, que pierde su sentido. Tanto AMOR apasionado al final se queda en nada. Por eso te lo pido, Señor, de otra forma…

Dame capacidad de SERVIR a quien necesite ayuda; INQUIETUD por los otros; INTERÉS por las historias de quienes me rodean y de otros en la distancia; CARIÑO para saber compartir los buenos momentos; COMPRENSIÓN para abrazar la debilidad; PERDÓN para siempre construir; SERIEDAD para exigir, pero TERNURA para aceptar; Dame todo eso, Señor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »